La nostra intervista al Prefetto

  • Pubblicato il 18/03/2022
  • da M. C. - Porto Viro (Rovigo)

Mercoledì 16 marzo, noi alunni della classe 2 A, abbiamo avuto la possibilità di incontrare il Prefetto di Rovigo, dr. Clemente Di Nuzzo, per intervistarlo in merito ai temi dell’uguaglianza e della parità dei diritti.
L’incontro è avvenuto presso la sala delle riunioni della Prefettura.
Dopo aver chiarito quali funzioni riveste, il Prefetto ha risposto alla sequenza delle nostre domande, chiarendo ogni nostro dubbio.
Inizialmente ci ha illustrato il significato dell’art. 3 della Costituzione, con particolare riguardo all’impegno per la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che rischiano di diventare dei veri e propri limiti alla libertà e all’uguaglianza di tutti.
Abbiamo capito quanto sia necessaria una sinergia che deve crearsi nel lavoro tra il prefetto, i sindaci e i diversi enti affinché, come sta avvenendo attualmente per i profughi ucraini, possano essere presi provvedimenti urgenti e organizzati interventi coordinati e armonizzati.
Questo incontro ha rappresentato un momento fondamentale per il nostro progetto, ci ha messo in diretto contatto con un’importante istituzione dello Stato, facendoci capire quanto sia indispensabile il lavoro della Pubblica Amministrazione per la realizzazione di servizi essenziali quali la scuola e la sanità che permettono un’uguaglianza sostanziale tra tutti i cittadini.
Ecco alcuni momenti dell’incontro:

https://youtu.be/mKnDjeICnJ8

Commenti (18)

Per inserire un nuovo commento è necessario autenticarsi.

  • il 13/04/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    Intervistare il Prefetto è stato interessante perché ci ha permesso di capire esattamente la realtà del nostro territorio. Mi è piaciuto il fatto che il Prefetto ci abbia spigato tanti concetti importanti riportando tanti fatti che ci riguardano e che sono accaduti proprio nella nostra terra.

  • il 13/04/2022
    L. B. - Porto Viro (RO)
    ha commentato:

    L’incontro con un’importante istituzione dello Stato è stata un’esperienza molto significativa per i nostri ragazzi. Gli alunni hanno manifestato tutta la loro curiosità e il loro interesse, formulando parecchie domande e chiedendo spiegazioni relative ai vari argomenti toccati. L’intervista, decisamente partecipata da parte degli studenti, ha confermato quanto il “fare scuola” fuori dalle pareti scolastiche possa essere motivante e produttivo.

  • il 04/04/2022
    A. P. - porto viro
    ha commentato:

    Sapere che ci sono delle persone come il Prefetto che si battono per la tutela dei diritti umani, mi fa sentire più sicuro e protetto.

  • il 31/03/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    Riporto le parole della mia compagna A.:
    SONO CONTENTA DI ESSERE USCITA CON I MIEI AMICI.

  • il 29/03/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    Il 16 marzo siamo andati a Rovigo a intervistare il Prefetto Di Nuzzo,
    Inizialmente gli abbiamo chiesto quale percorso ha dovuto intraprendere per diventare Prefetto.
    In seguito gli abbiamo posto alcune domande sugli immigrati e sui profughi ucrauni: come vengono accolti, dove vanno a vivere.
    Il Prefetto Di Nuzzo ha risposto cortesemente a tutte le domande, spiegandoci anche molte cose.

  • il 28/03/2022
    M. Z. - Porto Viro
    ha commentato:

    Mercoledì 16 marzo ci siamo recati in visita al Prefetto della nostra provincia per confrontarci sulle diverse opinioni sulla diversità. La domanda più profonda che gli abbiamo posto è stata: "Perché la diversità fa paura?". Lui ha risposto che la diversità ci fa entrare in contatto con persone con storie diverse da noi e quindi abbiamo paura che ciò possa incidere sul nostro livello di vita. Abbiamo inoltre posto delle domande sulla salvaguardia del delta del Po, una delle tante ricchezze presenti nel nostro territorio. Grazie a questo incontro abbiamo aperto ulteriormente le nostre menti, rifuggendo dai pregiudizi altrui, riportando alla nostra mente lo slogan del nostro progetto: SAI CHE NOIA SE FOSSIMO TUTTI UGUALI? Dobbiamo ricordarci di mostrarci sempre per come siamo , senza avere paura del giudizio altrui. La diversità è una ricchezza e va esaltata e grazie anche a questo incontro, ne siamo maggiormente consapevoli.

  • il 25/03/2022
    T. B. - Porto viro (RO)
    ha commentato:

    Le parole del Prefetto mi hanno fatto riflettere sul fatto che sono stato fortunato a nascere in un paese come l'Italia. Purtroppo non tutti gli uomini possono contare sul riconoscimento di tutti i diritti.

  • il 24/03/2022
    R. C. - Porto viro
    ha commentato:

    E' stato molto interessante perchè oltre alle domande, il Prefetto ci ha raccontato un po' di esperienza personale.
    Infine abbiamo fatto una foto tutti insieme, e poi siamo tornati a scuola.

  • il 24/03/2022
    R. C. - Porto viro
    ha commentato:

    Nella mattinata del 16 marzo ci siamo recati al palazzo della Prefettura di Rovigo e abbiamo intervistato il dott. Clemente di Nuzzo, l' attuale prefetto della provincia di Rovigo. Il Prefetto continuava a nominare l' articolo 3 della Costituzione italiana, sottolineando il comma 2 cioè la seconda parte . Per me è stato bellissimo perchè non è una cosa da tutti i giorni andare in Prefettura. e sedersi nella sala delle conferenze.

  • il 24/03/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    E' stato molto interessante ascoltare il Prefetto per capire cose che non abbiamo mai saputo e toglierci dei dubbi.Questo ci fa capire che l'Italia è un paese migliore di quello inglese perchè se, per esempio hai bisogno di andare all'ospedale, in Inghliterra devi pagare altrimenti non ti fanno entrare, invece in Italia è accessibile per tutti i bisognosi. Abbiamo parlato della diversità e del razzismo che esiste ancora, ma è compito della Repubblica evitare che succeda. Il prefetto ci ha informato del fatto che sta ospitando famiglie Ucraine negli Hotel per aiutarli in questo momento di difficoltà.

  • il 22/03/2022
    M. D. - Porto Viro
    ha commentato:

    Nella giornata di ieri siamo andati a visitare il Prefetto di Rovigo, ci ha raccontato del suo percorso e ha risposto a diverse domande.
    Per arrivare alla carica di Prefetto ha dovuto superare un concorso molto difficile con quattro prove scritte per poi accedere all'orale.
    All'inizio non conosceva Rovigo ma conosceva il Veneto, infatti ha iniziato il suo percorso a Belluno, dove ci è stato per 5 anni.
    Il Prefetto ha affermato che davanti alla legge siamo tutti uguali, e anche nella vita sociale, secondo quanto afferma art. 3 dalla nostra Costituzione.
    Il Prefetto ha detto che noi sosteniamo la pubblica amministrazione attraverso le tasse, diversamente dall'Inghilterra e Stati Uniti, che fanno pagare una quota salata per essere soccorsi, in caso di bisogno.

  • il 21/03/2022
    R. C. - Porto viro
    ha commentato:

    È stato molto interessante ascoltare il Prefetto per capire cose che non abbiamo mai saputo e toglierci dei dubbi. Ci ha fatto capire che l’Italia è un Paese migliore di quello inglese perché se, per esempio, hai bisogno di andare all’ospedale, in Inghilterra devi pagare altrimenti non ti fanno entrare, invece in Italia è accessibile per tutti i bisognosi. Abbiamo parlato della diversità e del razzismo che esiste ancora, ma è compito della Repubblica evitare che succeda. Il Prefetto ci ha informato sul fatto che l’Italia sta ospitando famiglie ucraine negli hotel per aiutarli in questo momento di difficoltà.

  • il 21/03/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    Il 16 marzo 2022 siamo andati alla Prefettura di Rovigo, siamo stati accolti in una bellissima sala lussuosa dove il Prefetto ha risposto alle nostre domande. Il Prefetto si chiama Clemente di Nuzzo. Mi sono divertito molto perché, oltre ad avermi tolto molti dubbi, mi è sembrata una persona colta e molto disponibile. Credo che sia stata una delle giornate più belle dall’inizio della seconda. Alla fine di questa bellissima intervista, abbiamo fatto una foto ricordo con lui e con la sua collaboratrice. Le professoresse hanno creato anche un video sulla giornata trascorsa. Mi ha colpito molto per come era preparato alle nostre domande. Mi è piaciuta particolarmente la domanda che chiedeva quale percorso avesse dovuto intraprendere per arrivare a ricoprire la carica di Prefetto; la sua risposta è stata determinata e ben precisa. Insomma, è stato molto divertente, non è una cosa da tutti i giorni.

  • il 21/03/2022
    S. A. - Porto viro
    ha commentato:

    Nella giornata del 16 marzo 2022 siamo andati alla Prefettura a Rovigo, per intervistare il Prefetto e porgli delle domande. Un esempio di domanda che abbiamo posto al Prefetto è se la prefettura di Rovigo si sta attivando per ospitare alcuni profughi ucraini; a questa domanda, il Prefetto Clemente di Nuzzo ha disposto dicendo che si sta già occupando di alcuni ucraini, ospitandoli in famiglie e inserendo i bambini in alcune scuole della provincia di Rovigo. Abbiamo poi chiesto al Prefetto in che modo la Prefettura collabora con i sindaci per l’integrazione degli immigrati. Lui ci ha risposto dicendo che la collaborazione con gli altri sindaci è fondamentale perché insieme assicurano i diritti della Costituzione, aumentando così le attività di vigilanza delle forze dell’ordine. Una curiosità che gli abbiamo chiesto è se la Prefettura può far sì che gli spazi urbani e le aree naturalistiche siano accessibili a tutti, superando le barriere architettoniche e in che modo, cortesemente il Prefetto ci ha risposto dicendo che le barriere architettoniche sono un ostacolo. Proprio per questo la Costituzione offre delle risorse economiche per eliminare queste barriere. Sono stati organizzati incontri con sindaci e province per eliminarle, sono importanti anche le segnalazioni dei cittadini, anche se le risorse economiche, purtroppo, non coprono tutte le esigenze. Gli abbiamo anche domandato se è possibile salvaguardare la biodiversità del nostro Parco del Delta del Po, mantenendo allo stesso tempo le attività umane che servono al sostentamento delle popolazioni locali e in che modo. Ci ha risposto dicendo di sì, mantenendo però un equilibrio fra le attività economiche e l’ambiente anche se non è facile proprio per questo.

  • il 21/03/2022
    M. Z. - Porto Viro
    ha commentato:

    Ieri, 16 marzo, siamo andati a visitare la Prefettura di Rovigo. Il Prefetto ci ha parlato del percorso che ha dovuto fare per diventare Prefetto di Rovigo. Ha dovuto fare un concorso con quattro prove scritte. Ha risposto ad alcune nostre domande e ha voluto ricordare l’articolo 3, che afferma l’uguaglianza di tutti di fronte alla legge. Ha parlato di Rovigo, che sta ospitando circa 300 profughi ucraini e gli stanno dando da mangiare e un luogo abitabile. Il Prefetto ha detto che noi paghiamo le tasse, a differenza di altre Nazioni. Ha affermato che la pandemia ci ha insegnato qualcosa sull’importanza del contrasto delle disuguaglianze. La diversità è propria anche del nostro territorio. Secondo lui, è possibile salvaguardare la biodiversità del nostro Parco del Delta del Po, mantenendo allo stesso tempo le attività umane che servono al sostentamento delle popolazioni locali.

  • il 21/03/2022
    M. Z. - Porto Viro
    ha commentato:

    Nella giornata di ieri siamo andati a visitare il Prefetto di Rovigo, ci ha raccontato del suo percorso e ha risposto a diverse domande. Per arrivare alla carica di Prefetto ha dovuto fare un concorso molto difficile e lungo, con quattro prove scritte per accedere agli orali. All’inizio non conosceva bene Rovigo, ma conosceva il Veneto, infatti ha iniziato il suo percorso a Belluno. Clemente di Nuzzo ha detto che, secondo l’articolo 3 della Costituzione, siamo tutti uguali di fronte alla legge, anche nella nostra vita sociale. Il Prefetto ha affermato che noi paghiamo la pubblica amministrazione attraverso le tasse, a differenza dell’Inghilterra e degli Stati Uniti che fanno pagare una quota per essere salvati.

  • il 21/03/2022
    D. A. F. - Porto Viro
    ha commentato:

    Il prefetto ha affermato che la pandemia ci ha insegnato qualcosa sul contasto delle disuguaglianze perchè essa ha colpito l'intera popolazione mondiale e nel nostro caso, in Italia, la sanità ha saputo dare un'immediata risposta , dando un accesso uguale per tutti ad essa ( proprio per il motivo dell'articolo 3 della Costituzione italiana che afferma che davanti alla legge non ci sono distizioni in base a sesso,razza,religione o origine, questo articolo è stato nominato più volte dal prefetto durante la nostra visita ). Riguardo la diversità, ci ha spiegato che essa non è qualcosa che fa paura o qualcosa di cui vergognarsi perchè da questa si possono imparare nuove cose; inoltrè ha detto che, però, non è sempre così facile come sembra, soprattutto riguardo il fatto dell'integrazione sociale, per lui il modo più facile per far si che lo straniero sia integrato al meglio all'interno della popolazione è quello mediante la scuola o il lavoro.

  • il 21/03/2022
    D. A. F. - Porto Viro
    ha commentato:

    L'altro giorno, il 16 marzo 2022, io e i miei cmpagnia abbiamo avuto l'occasione di recarci presso la prefettura di Rovigo diretta del prefetto Clemente di Nuzzo che ha risposto ad alcune domande dissolvendo i nostri dubbi. Il prefetto ha trattato principalmente del suo percorso per arrivare a ricoprire il ruolo di adesso a lui assegnato e di diversità, soffermandosi perlopiù sull'integrazione degli immigrati e di come la pandemia ci ha aiutato ad apprendere l'importanza del contrasto delle disuguaglianze, inoltre ci ha spiegato l'importanza della diversità e perchè è bello essere diversi. A me l'attivita svolta è piaciuta veramente molto purchè ho potuto caprire ed aprire un nuovo mondo di come è vista la diversità da una persona che opera per il sistema politico italiano.