"Senato&Ambiente": le premiazioni. IIS Artistica Classica e Professionale di Orvieto (Terni)

  • 13 Maggio 2021
  • Scuola secondaria di secondo grado
  • Iniziative:
    • Ambiente
"Senato&Ambiente": le premiazioni. IIS Artistica Classica e Professionale di Orvieto (Terni)

Venerdì 14 maggio 2021 è stato premiato, nel corso di un incontro in videoconferenza, l'IIS Artistica Classica e Professionale di Orvieto (Terni), fra i 12 vincitori del concorso "Senato&Ambiente" per l'anno scolastico 2019-2020.

L’iniziativa, nata al fine di promuovere tra i giovani i valori della tutela e della sostenibilità ambientale, prevede che gli studenti individuino una questione di interesse ambientale sui cui ritengono sia opportuno intervenire, svolgano in classe e sul territorio un’attività di approfondimento e analisi nelle forme dell’indagine conoscitiva, e predispongano un documento conclusivo che inquadri il problema e riepiloghi il lavoro svolto, mettendo in luce le considerazioni effettuate e le proposte eventualmente maturate.

Liberi dall'olio vegetale esausto (L.O.V.E.) è il titolo del progetto delle classi 5 A e 4 C dell'IIS Artistica Classica e Professionale di Orvieto condotto, come richiesto dal bando di concorso, nei modi e nelle forme di un'indagine conoscitiva parlamentare. I ragazzi, guidati dalle docenti referenti Maria Assunta Acampora e Rosaria Murania, hanno iniziato il lavoro preparando un dettagliato questionario, per poi incontrare esperti, amministratori locali e operatori del settore. In laboratorio, poi, hanno realizzato sapone a partire dagli oli usati dalle cucine dell'istituto alberghiero. Al termine dei lavori hanno raccolto dati e proposte nel documento conclusivo e nel video richiesti dal bando di concorso.

L'incontro in videoconferenza ha avuto inizio con il saluto del dott. Massimo Martinelli, Consigliere anziano del Servizio dei Resoconti e  della Comunicazione istituzionale, che si è complimentato con docenti e studenti per il progetto e per il video realizzati. Il dott. Martinelli ha poi accompagnato i ragazzi lungo un approfondito percorso alle origini della nostra Costituzione - anche attraverso la comparazione con altri sistemi, europei e d'oltre oceano - e dentro il Parlamento e il Senato, analizzandone le principali funzioni (legislativa, di indirizzo e di controllo) assegnategli dall'architettura costituzionale italiana.

A seguire è intervenuta la dott.ssa Carmen Andreuccioli, Capo dell'Ufficio Ricerche su questioni istituzionali, giustizia e cultura del Servizio Studi del Senato, che si è detta molto colpita dalla stretta connessione dell'indagine della classe di Orvieto con l'attualità dei lavori parlamentari: alla Camera sono state svolte, infatti, diverse audizioni specifiche sul tema degli oli esausti. La dott.ssa Andreuccioli ha poi affrontato un aggiornamento del quadro normativo vigente ed ha sottolineato come, rispetto al problema esaminato dagli studenti , sia imprescindibile il confronto con la normativa europea e con il livello regionale e locale.

Nella seconda parte della mattinata si è svolto l'incontro con i Senatori Luca Briziarelli, Emma Pavanelli e Giuliano Pazzaglini. I Senatori hanno ascoltato la presentazione dell'indagine conoscitiva svolta dalle classi 5 A e 4 C dell'Istituto di Ovieto, complimentandosi per il lavoro svolto e in particolare per il cambio di paradigma con cui i ragazzi si sono approcciati alla questione: risolvere un problema e non eliminarlo. I ragazzi sono stati lodati per l'accento posto sull'importanza dell'informazione dei cittadini. Le domande rivolte dai ragazzi e le risposte dei Senatori sono sfociate in un intenso dibattito, culminato nella proposta, da parte dei Senatori, di fare propria la risoluzione elaborata dagli studenti e discuterla in Commissione Ambiente.

Prima di terminare il collegamento si è svolta la premiazione, con la consegna "a distanza" della targa premio alla dirigente scolastica, la prof.ssa Cristiana Casaburo, che ha ringraziato i Senatori per l'incontro. Ai docenti e studenti della classe premiata sono stati recapitati anche gli attestati di merito personali, la Costituzione italiana, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e altro materiale didattico utile ad approfondire la conoscenza dell'Istituzione.